Loading...
Abbazia di Montecassino 2017-08-24T14:00:13+00:00

L’abbazia di Montecassino

Fondata nel 529 da san Benedetto da Norcia sul luogo di un’antica torre e di un tempio dedicato ad Apollo, situato a 519 metri sul livello del mare, ha subito nel corso della sua storia una serie di distruzioni, terremoti a cui sono seguite sempre le ricostruzioni. Nel 581, durante l’invasione dei Longobardi, il monastero venne distrutto per la prima volta e la comunità dei monaci, con le spoglie del Santo fondatore fu costretta a rifugiarsi a Roma.

In seguito, dal 643 i monaci trovarono ospitalità presso la comunità di San Colombiano a Bobbio e in seguito nei vari monasteri ed abbazie in Italia ed in Europa, ciò dando loro la possibilità di diffondere enormemente la comunità e la regola benedettina. Ricostruita intorno al 717 sotto l’impulso di Petronace di Montecassino, l’abbazia venne distrutta una seconda volta dai Saraceni nel 883, poi riedificata per volere di papa Agapito II nel 949.

Ristorante a Cassino per cerimonie e eventi, matrimoni, comunioni, cresime, battesimi, compleanni di 18 anni. IL VERNACOLO | CERVARO (FR).
Ristorante a Cassino per cerimonie e eventi, matrimoni, comunioni, cresime, battesimi, compleanni di 18 anni. IL VERNACOLO | CERVARO (FR).

L’abbazia di Montecassino

Ristorante a Cassino per cerimonie e eventi, matrimoni, comunioni, cresime, battesimi, compleanni di 18 anni. IL VERNACOLO | CERVARO (FR).

Fondata nel 529 da san Benedetto da Norcia sul luogo di un’antica torre e di un tempio dedicato ad Apollo, situato a 519 metri sul livello del mare, ha subito nel corso della sua storia una serie di distruzioni, terremoti a cui sono seguite sempre le ricostruzioni. Nel 581, durante l’invasione dei Longobardi, il monastero venne distrutto per la prima volta e la comunità dei monaci, con le spoglie del Santo fondatore fu costretta a rifugiarsi a Roma.

In seguito, dal 643 i monaci trovarono ospitalità presso la comunità di San Colombiano a Bobbio e in seguito nei vari monasteri ed abbazie in Italia ed in Europa, ciò dando loro la possibilità di diffondere enormemente la comunità e la regola benedettina. Ricostruita intorno al 717 sotto l’impulso di Petronace di Montecassino, l’abbazia venne distrutta una seconda volta dai Saraceni nel 883, poi riedificata per volere di papa Agapito II nel 949.

Chiama